Workshop di Intensive Training con Dominque De Fazio

workshop dominique de fazio

È riconosciuto come uno dei più famosi insegnanti di recitazione al mondo. Insegnante e membro a vita dell’Actors Studio di New York, De Fazio ha insegnato ad alcuni tra i più famosi attori in diversi paesi. Una generazione di attori, registi e sceneggiatori italiani – professionisti affermati nel panorama del cinema italiano e internazionale – hanno studiato con il Maestro Dominique.

Creatore del Sistema De Fazio, di Studio e Ricerca Creativa, Dominique è una delle poche persone ad aver creato un intero sistema completo di formazione e ricerca per l’artista nelle arti dello spettacolo.

Nell’ambito del Together Theatre, sono in programma due workshop di Intensive Training.
Di seguito, i programmi e tutte le informazioni necessarie all’iscrizione.

LA NECESSITÀ DI FORMARSI COME ATTORE

Durata: workshop di 6 serate
Date: GENNAIO 18-23
Orari e luogo: 18.30 – 22.30 @ “TEATRO SEGRETO”, VIA ARENULA 29 – Roma.

Un attore può capire cosa un drammaturgo suggerisce che dovrebbe accadere in una scena; l’attore può anche capire ciò che il regista vuole vedere in una scena.

Eppure, capita spesso che l’attore non sappia o non sia in grado di rendere veramente vivo o lasciare che accada veramente ciò che è descritto in una scena.

COME CREARE , una realtà, una esperienza reale?
COME PORTARE IL PUBBLICO NEL SOGNO dell’IMMAGINAZIONE?
COME PRESENTARE personaggi viventi e non solo idee di un personaggio?

Questi sono i segreti che pochi conoscono . Questi sono i segreti che raramente vengono insegnati. Alcune domande guida del workshop saranno : Come creare ” un esperienza reale ” sul palco ? Come comunicare un’esperienza a chi è in scena con me, e al pubblico ? Qual è la natura della realtà? Chi sono io?

PRINCIPI FONDAMENTALI: essere introdotto ed esplorare attraverso esercizi pratici di formazione, improvvisazioni guidate e lavoro di scena durante i sei giorni:

1 ° Principio: “Sentire – Diventare -Seguire”. Per ascoltare, occorre corrispondere con la natura delle cose – non cercare di superare la natura stessa delle altre persone o cose/oggetti al fine di raggiungere uno scopo o un obiettivo – questo è un segreto per trovare la continuità della propria anima con le proprie azioni con il mondo intorno a se.

2 ° Principio: creare qualcosa che sia esattamente com’è.
Lo scopo di un attore dovrebbe essere rivelare, non inventare.

3 ° Principio: ciò che un attore comunica è “come” approcciare un problema creativo.
Questa è la cosa prevalente che viene comunicata da un attore sul palcoscenico, o sullo schermo, a prescindere dal ruolo che interpreta.

4 ° Principio: fiducia che tu sei “te stesso”.
Quando sei in altre persone e altre cose/oggetti al di fuori di te stesso.

5 ° Principio: ogni atto creativo, consapevolmente inteso o no, porta in sé una proposta di come la vita è e cosa significa.
Un artista è colui che accetta la responsabilità per i suoi atti creativi, sapendo che ogni atto creativo è una proposta di come la vita è, o potrebbe essere.

6 ° Principio: i “gesti” non sono qualcosa che si fa, o si compie.
Essi sono “permessi” di sbocciare come espressione dinamica della propria natura.

7 ° Principio: saper “ricevere” è la chiave.
Il presupposto per la ricevere, non è il desiderio di ricevere, e proviene da un certo grado di ….vuoto.

8 ° Principio: un movimento del corpo o il suono della voce dell’attore, rivelano sempre da dove esso proviene, la sua origine, la sua “logica espressiva.”

L’IDIOMA DELLA RECITAZIONE NEL CINEMA

Durata: workshop di 2 serate
Date: GENNAIO 16-17
Orari e luogo: 16.30 – 18.30 @ “TEATRO SEGRETO”, VIA ARENULA 29 – Roma.

Il Cinema ha un idioma diverso da quello del Teatro.

Senza una consapevolezza degli elementi unici di questo nuovo “linguaggio”, perfino attori teatrali talentuosi falliscono il passaggio al cinema.

Amplia le tue possibilità come attore imparando come dar forma all’idioma della recitazione cinematografica.

Intimità. Il cinema è straordinariamente intimo. Un attore deve avere la volontà di lasciarci vedere la verità dietro il suo viso. L’arte della recitazione penetra in profondità.

Precisione. In cinema, ogni minimo movimento deve servire uno scopo. Non esiste naturalismo gratuito.

Nascita della realtà. Non vogliamo vedere cosa un personaggio prova; vogliamo vedere la nascita, l’emergenza di ciò che un personaggio prova.

“Avvenimenti”. L’unica più grande caratteristica dell’idioma cinematografico è il senso che qualcosa sta accadendo, o sta per accadere, costantemente. In ogni ripresa, in ogni secondo deve esserci un avvenimento. Se una persona apprende il lavoro in questo modo, rompe le barriere nel cinema.

La Musica del Pensiero. In cinema dobbiamo capire il pensiero del personaggio “come un movimento”, qualcosa che accade nel tempo, che accade ora ed è quasi udibile come la musica.

Continuità. Sebbene girato in pezzi, il film alla fine deve essere messo insieme per creare un senso di continuità. Quando lavori in un film come attore, devi sapere come pianificare le tue riprese, devi prevedere e quindi fornire ciò di cui il montatore avrà bisogno.

In questi due giorni di workshop, imparerai alcune particolarità delle recitazione in cinema, cosa è richesto ad un attore di cinema e come puoi prepararti a questo.

OGNI GIORNO, SARÀ:

• Indirizzare un nuovo aspetto dell’idioma del cinema
• Fare lavoro di esercizi
• Improvvisazioni con i volontari
Dominique sceglierà volontari dal gruppo uno per il teatro ed uno per il cinema.

N.B. Durante il seminario non ci saranno riprese – Il seminario sarà pratico e non necessita l’utilizzo di macchine da presa.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *